Rete Radie Resch

List informations

Rete Radie Resch

Lista di discussione aperta della Rete Radi� Resch

COS'E'
La Rete Radi� Resch � una associazione di solidariet� internazionale fondata nel 1964 dal prete operaio
Paul Gauthier e dal giornalista Ettore Masina; vi aderiscono uomini e donne impegnati nella solidariet�
con i popoli del terzo mondo.La questione delle disugluaglianze tra il NORD e il SUD del mondo � quindi
al centro della sua attivit�. La rete vuole realizzare un'associazione il pi� possibile partecipativa,
non burocrativa, e vuole porre nel presente alcuni segni di umanit� futura dando sostegno a piccole
ma significative realt� alternative.

COME AGISCE
La Rete Radi� Resch si impegna in iniziative di concreta solidariet�, collaborando con uomini e donne
di comunit� del terzo mondo che lottano per costruire una societ� fondata non pi� sulla sopraffazione
ma sulla giustizia. Si impegna per realizzare un tipo di sviluppo che promuove la coscientizzazione
popolare.
Si propone di realizzare un interscambio di amicizia, di valori ed esperienze per la crescita reciproca,
nella convinzione che per costruire giustizia e pace sul pianeta occorra anche un profondo cambiamento
dei paesi del Nord del mondo.
L'adesione alla Rete si esprime:

1) Con l'impegno ad approfondire le cause dei mali sociali e a prendere coscienza delle nostre
corresponsabilit�, per divenire fonte di informazione e mezzo di sensibilizzazione, per essere
"una voce al servizio di chi non ha voce"

2) Con una autotassazione periodica (generalmente mensile), libera ma costante, che consente
di programmare e realizzare la collaborazione con le comunit� con cui la Rete � in contatto.
I fondi raccolti vengono interamenti indirizzati verso situazioni ben conosciute, al fine di
sostenere progetti di coscientizzazione e promozione culturale e sociale concepiti e autogestiti
localmente.

L'ORGANIZZAZIONE
La Rete non ha sedi proprie: luogo di incontro e di lavoro sono le abitazioni degli aderenti,
sale parrocchiali, sedi sindacali, centri parrocchiali, centri culturali, ecc. Si articola a
livello nazionale in gruppi (o "Reti Locali") che svolgono un'attivit� propria e autonoma.
Non ha cariche elettive, ma solo incarichi di coordinamento dei gruppi che la compongono.
Un Coordinamento nazionale, espressione delle Reti Locali, si riunisce ogni tre mesi per definire
le linee di intervento e per le opportune verifiche; esprime inoltre una segreteria di
tre persone - una di queste quale portavoce� della Rete - con compiti esecutivi.
Seminari di studi (alcuni per giovani) e convegni regionali sono occasione di incontro e
approfondimento. Sono organizzati viaggi di studio e di conoscenza nelle comunit� dove avvengono
le "operazioni". Periodicamente alcuni testimoni del Sud visitano le reti locali per comunicare la
loro esperienza, rafforzare i vincoli di amicizia e portare informazione diretta a comunit� pi�
larghe della rete. Ogni due anni la Rete tiene un Convegno nazionale nel quale limpegno per la
solidariet� con i poveri e gli esclusi si rinsalda nel confronto con le testimonianze dirette
"dei poveri che fanno la storia"

Top of page